Mancini, vorremmo essere ricordati per delle vittorie

Ct azzurro,'ora poste basi, ma vinte tutte: siamo stati bravi'

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - L'Italia qualificata agli Europei dopo l'en plein di 10 vittorie consecutive è una cosa che "ci fa piacere, perché i tifosi si sono riavvicinati alla nazionale e questa era la cosa migliore che potevamo fare. Potevamo riuscirci facendolo solo giocando bene: abbiamo sempre vinto e questa è una cosa bella". Lo dice il commissario tecnico della Nazionale azzurra Roberto Mancini, a margine del suo intervento al Social Football Summit in corso a Roma.
    "Ora abbiamo messo le basi e solo con due anni è una cosa ottima - ha aggiunto Mancini - ci piacerebbe essere ricordati più avanti, ora è presto. Non abbiamo vinto ancora nessun trofeo. Vorremmo essere ricordati per qualche vittoria". Uno dei suoi sogni fin da quando Mancini ha iniziato ad allenare: "Ho sempre pensato di far pace con la Nazionale entro i 60 anni, ci sono riuscito a 54. Mi sono sempre detto: 'diventi ct della Nazionale e poi vinci un Europeo e un Mondiale…", ha detto sorridendo il ct azzurro.
    In vista del'Europeo, saranno fondamentali le amichevoli di livello che attendono gli Azzurri: "Si possono giocare solo a marzo - annuisce Mancini - perché quelle sono le date". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA