Calcio: Serbia; polizia e procura, Terzic vittima di una rapina

Tre arresti e un ricercato, ritrovati auto e portafogli rubati

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - In Serbia polizia e procura, a proposito dell'episodio criminoso che ha visto protagonista la notte scorsa a Belgrado il calciatore della Fiorentina Aleksa Terzic, hanno riferito dell'arresto di tre persone, due donne e un uomo, accusate di rapina, mentre una quarta persona sospettata di coinvolgimento nella vicenda è ricercata. Gli arrestati sono Nikola S. (22 anni), Dusanka I. (21 anni) e Emilia J. (19 anni), per i quali è stato disposto il fermo di 48 ore.
    Come riferito in un comunicato del ministero dell'interno, nelle prime ore di stamane i quattro, a bordo di una Audi, nel quartiere di Novi Beograd della capitale serba hanno bloccato la Bmw con a bordo Aleksa Terzic e, con minacce e con l'uso della forza, gli hanno portato via l'automobile. La vittima è stata colpita in varie parti del corpo, subendo tra l'altro la frattura del setto nasale. Gli aggressori hanno rubato a Terzic anche il portafoglio contenente denaro e documenti personali. Al momento dell'arresto, Nikola S. era con l'Audi usata per la rapina e in possesso del portafoglio rubato al calciatore. La polizia ha anche ritrovato la Bmw rubata a Terzic. I media a Belgrado, riferendo della disavventura di Aleksa Terzic, avevano parlato da parte loro di un tentativo di rapimento. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA