Forum ANSA, Ghirelli: 'Defiscalizzazione oppure niente Serie C'

Il presidente della Lega Pro è stato ospite del Forum ANSA dal titolo "Il calcio siamo noi, 60 anni di Serie C e d'Italia"

"Serve una defiscalizzazione per creare strutture, formazione, presidio territoriale per i giovani. Non un euro nelle tasche dei club di C, ma investimenti che poi avranno un ritorno per il fisco stesso. Questo provvedimento era inserito nel decreto crescita e al momento non se ne vede traccia. Ma se non avremo risposte siamo pronti a non far partire il campionato". Lo ha detto Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ospite del Forum ANSA dal titolo "Il calcio siamo noi, 60 anni di Serie C e d'Italia".

 

"Siamo in una fase di passaggio epocale - ha aggiunto Ghirelli, ospite insieme allo storico dello Sport e vicedirettore di Sky, Matteo Marani, del Forum ANSA "Il calcio siamo noi, 60 anni di Serie C e d'Italia" - e siamo obbligati a non perdere l'occasione, perchè abbiamo esigenze di mettere in sicurezza il calcio italiano. Noi, come Lega pro, facciamo presidio sul territorio e formiamo tanti giovani ma non bisogna ricordarsi del calcio solo quando gioca la nazionale, l'Under 21 o c'è il Mondiale femminile. Oggi bisogna dare ai giovani tante risposte e ma anche le risorse. Sotto la serie A, la Serie A, c'è un reticolo che pulsa, un territorio fatto di semiprofessionisti che giorno dopo giorno tengono a galla il sistema sul territorio. Per questo chiediamo strutture, formazione presidio territoriale per i giovani. Non un euro nelle tasche, ma investimenti. Gli investimenti produrranno interventi in infrastrutture, che a loro volta attireranno capitali e questo consentirà ai club di innovare, creando luoghi per la formazione di giovani calciatori".

"Fino a sabato prossimo penserò a concludere al meglio questo campionato, a partire da domenica penseremo al prossimo torneo che sulla carta si presenta con un torneo unico e bellissimo dove accanto a grandi piazze (Bari, Venezia, Cesena, Bari) scenderanno in campo anche le favole del Picerno. Dobbiamo ancora vedere quali sono le iscrizioni, ma sicuramente sarà un grande campionato", ha affermato Ghirell. "La cosa che posso dire è che dalla prossima stagione tutto sarà chiaro e alla luce del sole. L'anno prossimo non succederà quello che accaduto quest'anno, non ci sarà il rischio di campionati falsati: dopo due bimestri si mette fuori chi non è in regola, questo eviterà in futuro regolamenti interpretabili, in chiaro scuro che hanno fatto solo un disastro".

"Sto provando a convincere i miei presidenti a fare una Lega femminile. Basta vedere quesllo che sta succedendo in Francia con la Coppa del mondo o le richieste degli sponsor".  "Il calcio siamo noi, 60 anni di Serie C e d'Italia", nel corso del quale ha anche parlato del calcio femminile che, ha detto, spesso viene visto "con timore dal mondo maschile. Invece può essere un volano importante: sento ancora dire da qualcuno che non e' calcio, e io rispondo 'svegliatevi'".

"Le seconde squadre sono un assett per aiutare la nazionale. Se le secondo squadre servono a fortificare quel processo ben venga. Ora la Serie A non ha più alibi, l'unica finora è stata è la Juventus. Forse la Serie A deve mettere nazionale al primo posto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA