'Trump burattino', Maradona rischia stop

Federazione Messico apre inchiesta su frasi ex Pibe dopo partita

(ANSA) - ROMA, 3 APR - La federazione calcio del Messico ha aperto un'inchiesta sulle frasi dette da Diego Armando Maradona, allenatore dei Dorados di Sinaloa, squadra al quarto posto del torneo cadetto e quindi in zona playoff, al termine della partita vinta per 3-2 sul campo del Tampico. "Dedico la vittoria a Maduro e al popolo venezuelano che sta soffrendo per la politica imperialista degli sceriffi del mondo, che sono gli yankees - aveva detto Maradona -. Sono convinti di poter spadroneggiare e di metterci paura solo perché possiedono la bomba più potente del mondo". "Oggi più che mai sono vicino a Maduro - ha aggiunto l'ex fuoriclasse del Napoli -. Che quel burattino di Trump sappia che non lo temiamo. Il popolo venezuelano non si farà piegare dalla sua tirannia e dalla sua politica del terrore". Queste parole hanno provocato l'intervento della federcalcio messicana, che ha aperto un'indagine per violazione del codice etico che potrebbe costare una multa 'salata' e una squalifica all'ex Pibe de Oro.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA