'Sarri ha le ore contate'

Contro il City probabile ultima panchina per il tecnico italiano

Ormai resta solo da capire quando il Chelsea deciderà di esonerare Maurizio Sarri, epilogo inevitabile - secondo l'unanimità della stampa britannica - di un rapporto ormai irrimediabilmente compromesso. L'eliminazione dalla Fa Cup per mano del Manchester United è solo l'ultimo capitolo di una vicenda sempre più tormentata, con l'ex tecnico del Napoli rimasto solo e isolato nel difendere il suo credo calcistico. Non solo le stelle dello spogliatoio - scrive oggi il Daily Mail - ma anche gli stessi tifosi del Chelsea appaiono esasperati dall'integralismo tattico di Sarri, indisponibile a qualsiasi forma di compromesso. Un'ostinazione che ha trasformato l'iniziale contestazione dei supporters dei Blues, in aperto scherno e sberleffo. Destinatario ultimo, ovviamente Sarri, insultato apertamente dai suoi stessi tifosi. Appaiono lontanissime le prime settimane della stagione durante le quali Sarri aveva inanellato 12 partite senza sconfitte. Da allora, il rendimento del suo Chelsea è un continuo sali-scendi, con alcuni tonfi particolarmente umilianti. Come le recenti sconfitte in Premier League contro Bournemouth (4-0) e Manchester City (6-0). Neppure l'arrivo di Gonzalo Higuain, fortemente voluto da Sarri, ha saputo invertire l'inerzia di una squadra che - di settimana in settimana - appare sempre più disorientata e confusa. Per il momento, però, Roman Abramovich non sembra intenzionato all'immediato licenziamento. Un po' per mancanza di alternative, un po' perché tra meno di una settimana i Blues affronteranno il Manchester City nella finale di Coppa di Lega. Un trofeo minore, ma pur sempre un'occasione per arricchire la bacheca del club.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA