Azzurri, Mancini: Quagliarella merita di essere qui

'Balotelli? Seguiamo tutti. Zaniolo un bene per l'Italia'

''Quagliarella gioca bene, è capocannoniere, lo stimo da tantissimo tempo, si merita di essere qui''. Roberto Mancini ha motivato così la convocazione a 36 anni e a quattro dall'ultima chiamata in azzurro del capitano della Sampdoria, 16 gol finora e il record di Batistuta eguagliato due domeniche fa. ''Fabio sa bene che può esserci e no ma in questo momento è giusto che sia con noi'' - ha ribadito il ct che poi ha spiegato l'esclusione di Cutrone (''L'abbiamo già chiamato e resta sotto osservazione, ora siamo in 32, ha un futuro in azzurro, verrà la prossima volta'') e si è quindi soffermato su Balotelli: ''Noi seguiamo sempre tutti ma finora ha giocato solo due gare. Chiamarlo a marzo? Se riuscirà a segnare un gol a partita da qui ai prossimi mesi vedremo. Dipende solo da lui''.

''Zaniolo titolare nella Roma è una buona cosa anche per la Nazionale, la sua crescita è incredibile e imprevedibile'', ha detto Mancini commentando l'exploit del giovanissimo centrocampista, fra i convocati per il breve stage azzurro iniziato a Coverciano. ''Ha le qualità di un centrocampista moderno - ha continuato il ct - Zaniolo è stato molto precoce, volte è facile arrivare però poi bisogna riuscire a migliorarsi. Deve quindi continuare a lavorare sodo. Se è pronto per fare il titolare anche in nazionale? Se lo fa nella Roma...''.

Gravina,voglio inserire Cannavaro,Rossi,Baggio  - ''Vialli rientra in un'idea di rilancio del Club Italia e al riguardo ho pensato di coinvolgere le nostre 'leggende azzurre' e i quattro Palloni d'oro perché venga rappresentata l'importanza del nostro calcio'': lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, a Coverciano per lo stage della nazionale. I nuovi inserimenti nel board azzurro riguarderanno oltre a Gianni Rivera anche Fabio Cannavaro, Paolo Rossi e Roberto Baggio. Il numero uno federale ha poi ringraziato insieme al ct Mancini la disponibilità dei club per lo stage iniziato oggi a Coverciano sottolineando ''lo spirito di partecipazione e collaborazione con la Lega di A'', collaborazione che coinvolge anche l'Under 21 come testimoniato dalla presenza del tecnico Di Biagio. Quanto alla questione delle seconde squadre, Gravina ha ribadita che ''devono servire a valorizzare i talenti per le nostre nazionali e il prossimo 5 marzo a Torino si terrà una riunione per parlare proprio del rilancio di questo progetto''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA