Serie A, CR7 sbaglia un rigore ma la Juve fa tris con il Chievo

Costa al 13', raddoppio di Cran al 45', poi Rugani all'84'

Nel testacoda della prima di ritorno, la Juventus sgomma veloce: 3-0 sul Chievo, con gol di Douglas Costa, Emre Can e Rugani, e di nuovo +9 sul Napoli. Cristiano Ronaldo, che domani sarà a Madrid per chiudere definitivamente il contenzioso con il fisco spagnolo, ha sbagliato un calcio di rigore sul 2-0, 22/o errore della sua carriera (su 109 tiri dagli unici metri), primo in maglia bianconera. Ma è stato bravissimo il sempreverde Sorrentino a pararglielo. Quarantacinque punti di differenza in classifica, Juve lanciata nell'ennesima cavalcata, Chievo disperato all'ultimo posto con la zavorra dei tre punti di penalizzazione appena confermati. Difficile aspettarsi una serata di grandi emozione all'Allianz Stadium, con molti vuoti - cosa inconsueta in casa bianconera - sulle tribune. Allegri costretto a ritoccare la squadra non solo per fare turnover ma anche dalle assenze di Mandzukic (infortunato), Pjanic (squalificato) e, all'ultima ora, di Khedira (contusione).

Così ecco all'inizio un 4-4-2 con Dybala un po' meno tuttocampista, Douglas Costa e Bernardeschi larghi a centrocampo rispettivamente a destra e sinistra. Chievo con il 4-3-3 sulla carta pronto a trasformarsi in 5-4-1, con il solo Pellissier libero di stare più avanti. Nulla da perdere per i veronesi che hanno cercato di chiudere tutti i varchi. Ed è stato loro il primo tiro: Meggiorini (4') parato da Perin. Ci sono voluti due lampi di genio per permettere alla Juventus di chiudere i primi 45' senza sprecare troppe energie: un'azione personale Douglas Costa ha dato l'-1-0 ai bianconeri dopo 13': inarrestabile l'accelerazione palla al piede del brasiliano che ha scoccato il sinistro vincente un attimo dopo il taglio in area di Ronaldo. Il raddoppio è un'idea di Dybala: dribbling sul limite,, passaggio filtrante in area per il destro piazzato da Emre Can a centro area.

In mezzo ai due gol della capolista un salvataggio con la gamba di Sorrentino sul Bernardeschi sporcato da un difensore. Prima del 2-0 bianconero, però, Chievo ammirevole e convinto: al tiro da fuori area con Radovanovic (40') e Pellissier. Sorrentino ha evita il 3-0 parando su Alex Sandro (2' st) prima del suo capolavoro sul tiro dagli 11 metri di CR7 (7') e la curva sud gli rovesciato addosso un po' di insulti come più tardi a Meggiorini, altro ex del Toro. Tre cambi in pochissimi minuti di Di Carlo che ha cercato di scuotere la squadra: fuori Hetemaj, Depaoli e Pellissier, dentro il millennial Vignato (al debutto in A), Stepinski e Jaroszynski. Ancora bravissimo Sorrentino su un sinistro di Bernardeschi, prima del tris della Juventus al 39' st: sulla punizione dipinta da Bernardeschi, in area, indisturbato, è svettato Rugani.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA