Ancelotti: razzismo problema del calcio, non è goliardia

'Rispettare regole sullo stop alle gare, non decidiamo noi'

"Sembra che il razzismo sia un problema del Napoli ma è un problema del calcio italiano, il Napoli ha vissuto questo momento legato alla partita di San Siro che non è stato di certo goliardico, c'era poco da ridere quella sera", ha detto l'allenatore del Napoli Carlo Ancelotti nel corso della conferenza stampa prima della partita contro il Sassuolo in Coppa Italia.

"Noi non abbiamo nessuna pretesa di decidere cosa fare in caso di cori razzisti, c'è un regolamento che secondo noi non è stato rispettato a Milano e che vogliamo sia rispettato, come dicono anche organismi più in alto". "Nessuno ha mai detto che bisogna sospendere la partita - ha aggiunto - ma è previsto che ci sia un'interruzione e temporanea e chiediamo quello nell'eventualità, speriamo di no, che si ripetano questi cori".

"Ripeto, non è un problema nostro ma ci sentiamo coinvolti in questa campagna atta al miglioramento sociale e culturale del nostro sport - ha aggiunto Ancelotti - Il razzismo in Italia non è solo legato allo sport, ma da qui si evidenza un problema che esiste purtroppo, è un problema culturale, non so se politico, ma è stato evidenziato in Italia e nello sport".


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA