Juve ricorda Scirea a 29 anni da morte

'Gaetano sempre con noi. E' stato un campione di classe e lealtà'

 Il 3 settembre di 29 anni fa moriva, in un incidente stradale, Gaetano Scirea. A ricordare l'anniversario è, sul proprio sito internet, la Juventus. "Come ogni anno - scrive il club bianconero -, oggi ci stringiamo tutti insieme alla famiglia Scirea e pensiamo a lui. Perché Gaetano è sempre con noi". Libero della Juventus e dell'Italia campione del mondo nel 1982, Scirea, 36 anni, si trovava in Polonia da collaboratore dell'allenatore dei bianconeri Dino Zoff per visionare il Gornik Zabrze, avversario della Juve in Coppa Uefa. Da allora, sostiene il club, "siamo tutti un po' più poveri". "Lo è il mondo del calcio, che ha perso un esempio di lealtà, classe, educazione e civiltà, dentro e fuori dal campo - prosegue la Juve -. Lo è il popolo bianconero, che ha semplicemente perso Gai", come veniva chiamato Scirea. "Il suo ricordo - conclude la Juve, che pubblica anche un video con le migliori giocate del campione scomparso - è sempre con noi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA