Hamsik ai saluti: 'Mi piacerebbe qualcosa di nuovo'

Tifosi del Napoli increduli: 'non te ne andare'

 "Abbiamo creduto che quest'anno avremmo potuto finalmente vincere lo scudetto. Sono deluso che non sia stato così, soprattutto per i nostri tifosi che meritavano la vittoria. Li ringrazio per il loro grande sostegno. Ho dato tutto per questa squadra, forse è arrivato il tempo in cui i nostri percorsi si dividano. Mi piacerebbe provare qualcosa di nuovo'': sono le parole di Marek Hamsik al sito slovacco Pravda che di fatto mettono la parola fine alla sua esperienza decennale con la maglia del Napoli.

Tifosi Napoli increduli ad Hamsik, non te ne andare - Incredulità, rammarico ma tanto anche affetto. Queste le principali reazioni dei tifosi del Napoli nei bar, in metropolitana e sui social network dopo l'annuncio da parte di Marek Hamsik di un probabile addio al Napoli. "Se dovesse essere vero, caro capitano mi hai deluso. Ormai le vere bandiere non esistono più. Pure Buffon che va a prendere soldi al Psg anziché lavorare per la Juventus o per la Nazionale. Zanetti, Totti, Maldini... quelle sì che erano bandiere" scrive una tifosa. Ma molti lo giustificano: "si vede che non sente più gli stimoli giusti, ci ha dato tanto", dice un giovane barista. Quando le parole di apertura di Hamsik all'addio si diffondono, il profilo Instagram del centrocampista diventa un muro di preghiera dei tifosi: "Marek non te ne andare ti prego", scrive una tifosa, "resta con noi", si appella un altro ricordando i canti della parrocchia. "Ma addo vaj?" gli chiede Giuseppe, mentre un altro tifoso lo accusa: "Se te ne vai sarai un altro come tanti... se resti per sempre avrai un addio come Totti all'olimpico, pensaci...". E Giusy mostra la sua delusione: "Non me le aspettavo da te, unica mia grande certezza. Ti credevo speciale, una 'bandiera', invece sei come tutti gli altri". Ma c'è anche chi commenta con ironia: "Si é stufato di vincere gli scudetti a luglio" commenta un utente su Facebook.

Le possibilità che Marek Hamsik lasci Napoli allettato dalle offerte cinesi aumentano col passare dei giorni. A confermarlo è il padre del centrocampista slovacco, Richard, che al quotidiano slovacco 'Pravda' dà anche le percentuali del possibile addio: "al 60 per cento va in Cina", dice sottolineando che sulle tracce del figlio ci sono tre club cinesi con una offerta di ingaggio di almeno 10 milioni l'anno.
    "Il loro interesse è serio, ma le trattative non sono facili - le parole di papà Hamsik. In Cina non è periodo di trasferimenti, la prossima sessione aprirà solo in inverno. C'è quindi un problema di mancata corrispondenza temporale, anche perché le squadre cinesi hanno dei limiti per il tesseramento di calciatori stranieri. Marek ha un contratto a Napoli per tre anni, quindi ora è tutto nelle mani dei manager e del suo datore di lavoro. In questo momento al 60 per cento va in Cina. Ora il manager di Marek Juraj Vengloš, parlerà con il presidente del club".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA