Tacconi, Donnarumma? Gambe sempre larghe

Ex n.1 Juve: "stoffa c'è,va aiutato". Albertosi 'ieri che papere'

"La stoffa c'è, ma va aiutato. Deve lavorare tanto su certi fondamentali, cominciando da quelle gambe, che tiene sempre larghe. E poi, mai uscire dal campo piangendo, è una manifestazione di debolezza, si esce a testa alta". Stefano Tacconi, grande n.1 della Juventus anni Ottanta, è severo con Gigio Donnarumma, dopo gli errori che hanno macchiato la sua finale di Coppa Italia. "In certe partite basta un errore per rovinare tutto, non conta quante belle parate hai fatto fino a quel momento. La concentrazione deve essere sempre al massimo. Nel '90 Zenga giocò un Mondiale perfetto, ma ci si ricorda solo dell'uscita sbagliata nella semifinale con l'Argentina" sottolinea Tacconi. Più 'paterno' Ricky Albertosi nel giudicare la prestazione del rossonero: "Ha alternato cose notevoli a due papere incredibili. Sono lo scotto da pagare, è un ruolo senza rete di protezione. Ma se a 19 anni hai giocato più di 100 partite in A significa qualcosa. Deve crescere, ma la sua tranquillità in campo è degna di un trentenne".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA