Mondiali, la Fifa minaccia di escludere Spagna

'El Pais', ingerenze governo in elezioni Federcalcio iberica

La Fifa minaccia di escludere la Spagna dal Mondiale di Russia. Lo scrive 'El Pais' che la motiva con "le ingerenze del governo spagnolo nell'elezione del nuovo presidente della Federcalcio iberica (RFEF)" indetta dopo lo scandalo che ha coinvolto Angel Maria Villar, arrestato lo scorso luglio per corruzione. 'El Pais' scrive che la Federcalcio iberica ha ricevuto una lettera dalla Fifa in cui viene spiegato che le ingerenze del governo potrebbero portare alla sospensione della RFEF come membro associato della Fifa e di conseguenza all'esclusione da tutte le competizioni, Mondiale in primis. Secondo El Pais, a provocare la reazione della Fifa è stata la proposta del Consiglio superiore per lo Sport (controllato dal governo) di tenere nuove elezioni per la presidenza RFEF: la proposta è stata inviata dal tribunale amministrativo dello Sport al Consiglio di Stato, che non ha emesso il suo parere. Per la Fifa si tratta di un'ingerenza che mette a rischio l'autonomia della Federazione, in violazione dello statuto.

Rajoy "Spagna andrà in Russia e vincerà" - La Spagna giocherà la Coppa del Mondo in Russia. "Non vedo altri scenari - ha detto il premier spagnolo, Mariano Rajoy, commentando le voci che potrebbero vedere escluse le Furie Rosse per ingerenze del Governo iberico sulle elezioni del presidente federale - Sono assolutamente convinto che la Spagna andrà ai Mondiali in Russia e, inoltre, che vincerà", ha spiegato il Premier aggiungendo di aver saputo che "il ministro dello Sport, Inigo Mendez de Vigo, non ha ricevuto alcun avviso dalla Fifa, solo una lettera di alcuni dirigenti della Federcalcio mondiale che chiedono di essere ascoltati", ha aggiunto Rajoy.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA