Zoff: Disfatta cominciata dopo ko Spagna

Ex allenatore: "Di Ancelotti non occorre che parli bene io"

"Il momento cruciale che ha portato a questa disfatta è stato la sconfitta con la Spagna". La vede così il capitano della squadra campione del mondo 1982, Dino Zoff, dopo la clamorosa esclusione della Nazionale. "Quella partita - ricorda l'ex ct - ci ha dato una batosta psicologica che abbiamo patito troppo: da quel giorno abbiamo cominciato a cercare altre vie, altre strade e in questo modo abbiamo perso il filo. Forse il gruppo era un po' ristretto, ma era un buon gruppo che comunque non è stato all'altezza". Le mancate dimissioni di Ventura paragonate con le mie post Europeo? "Nel mio caso ci sono state delle riflessioni - risponde Zoff - ma penso che quello che ho fatto andava fatto. Poi su quello che fanno o non fanno gli altri non mi metto a sindacare. Di Ancelotti non occorre che parli bene io", chiude Zoff, ricordando come "anche io finii la mia carriera in Nazionale con una sconfitta in Svezia, sarà destino".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA