Azzurri: Cairo, un'eliminazione epocale

Presidente Toro aspetta Belotti: "Campionato ora è suo Mondiale"

(ANSA) - MILANO, 14 NOV - "Le responsabilità sono molte, il calcio italiano ha fatto male nei Mondiali 2010 e 2014, ora è il tempo di pensare a una rifondazione globale, in profondità dalle radici". Così il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha ribadito la necessità di una svolta dopo il flop della Nazionale nel Play-off per il Mondiale, chiarendo che le responsabilità sono anche del numero 1 della Figc, Carlo Tavecchio. "Ci mancherebbe, non voglio entrare in ciò che deve fare o non deve fare ma certo è che se da 60 anni andavamo sempre al Mondiale, questa cosa è epocale, di un'importanza notevolissima. Poi c'è un fatto di sistema", ha detto Cairo, senza esprimersi sull'ipotesi dimissioni né sull'eventuale nuovo ct: "Vediamo cosa succede", ha tagliato corto, augurandosi poi che saprà reagire il suo attaccante Andrea Belotti. "Il suo Mondiale ora deve essere il campionato", conclude.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA