Giudice Sportivo, 2 giornate di squalifica a Bonucci

Rossonero punito per "condotta gravemente antisportiva". Il giocatore: 'Gesto involontario, dobbiamo adattarci a Var'

Due giornate di squalifica "per condotta gravemente antisportiva": è questa la sanzione per Leonardo Bonucci decisa dal giudice sportivo di serie A, Gerardo Mastrandrea. Il rossonero era stato espulso ieri per avere dato una gomitata al genoano Aleandro Rosi.

"E' stato un gesto involontario, per liberarmi dalla marcatura di Rosi. Mi spiace averlo colpito e avergli provocato un taglio. Dopo la partita sono andato a chiederli come stesse e a confrontarmi e anche lui mi ha detto che non l'avevo fatto apposta": così il capitano del Milan, Leonardo Bonucci, commenta l'espulsione contro il Genoa. "Con la Var situazioni che prima erano di gioco vengono messe in risalto da un fermo immagini e dobbiamo adattarci - ha detto a Premium Sport - Salterò la Juventus? Significa che era destino"

"Nel calcio moderno gli allenatori sono sempre messi in discussione ma la squadra è con Montella: vogliamo uscire da questo momento tutti insieme": così il capitano del Milan, Leonardo Bonucci, schierandosi con l'allenatore. "Ieri anche in dieci si è vista la voglia di rispondere sul campo alle critiche che ci stanno piovendo addosso dopo il grande mercato e le aspettative iniziali - ha detto a Premium Sport -. Dobbiamo rimanere uniti, credere nel lavoro: sono molto fiducioso e positivo per quello che verrà".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA