Serie B: Venezia ed Empoli in testa

Palermo ko, pari Frosinone. Vittorie Pescara, Parma e Spezia

Il Venezia batte l'Empoli e aggancia i toscani al primo posto in classifica. Si salva il Frosinone a Salerno mentre il Palermo cade in casa col Novara. Il Pescara piega l'Avellino mentre lo Spezia travolge il Perugia e iL Parma l'Entella. Negli anticipi vittorie di Bari e Cremonese.

Risultati del campionato di calcio di Serie B (RISULTATI E CLASSIFICA)

  • Bari-Cittadella 4-2 
  • Cesena-Foggia 3-3
  • Cremonese-Brescia 2-0
  • Palermo-Novara 0-2
  • Parma-Entella 3-1
  • Pescara-Avellino 2-1
  • Pro Vercelli-Carpi 0-0
  • Salernitana-Frosinone 1-1
  • Spezia-Perugia 4-2
  • Ternana-Ascoli 1-1
  • Venezia-Empoli 1-0.

 

I gol della Serie B - VIDEO

 

 

 

La serie B in pillole

Venezia-Empoli 1-0 - Con un gol di Moreo su assist di Pinato in contropiede al 42' st (contestato dagli ospiti per un reiterato contatto tra Geijo e Romagnoli durante lo svolgimento dell'azione: allontanati il tecnico empolese Vivarini e il suo vice Zambaldi), il Venezia batte la capolista Empoli e l'aggancia al primo posto. Partita molto tattica, con poche occasioni (nel primo tempo Audero dice due volte no a Caputo, poi poco altro). Inzaghi azzecca i cambi nel finale, inserendo l'autore dell'assist e quello del gol e il Venezia fa festa.

Palermo-Novara 0-2 - Prima sconfitta del Palermo in questo campionato di Serie B. E' il Novara dell'ex Corini a infrangere l'imbattibilità rosanero con una doppietta di Moscati nella ripresa. Inizia benissimo il Palermo che nei primi dieci minuti colleziona due ottime occasioni da gol. Al 7' ci prova Trajkovski, poi Struna col sinistro: Montipò dice di no in entrambi i casi. Al 10' Chochev in area di rigore, la palla sfugge dalle mani di Montipò ma il bulgaro col sinistro da posizione defilata non trova la porta. Altra occasione nella ripresa per il Palermo con Struna, di testa, su calcio d'angolo ma si salva ancora il Novara. Gli ospiti passano a sorpresa in vantaggio al 12' con una delle rare incursioni nella metà campo rosanero. In rete Moscati bravo a segnare da fuori area su assist di Da Cruz. Sempre Moscati raddoppia al 25': stavolta infila Pomini con un destro a incrociare.

Spezia-Perugia 4-2  - Lo Spezia batte il Perugia 4-2 (2-1) e si rilancia in classifica. Al Picco, i liguri reduci da due sconfitte consecutive ci mettono 19 minuti per mettere la contesa sui binari giusti: al 2' Masi devia in rete sugli sviluppi di un angolo battuto da Mastinu e porta in vantaggio i padroni di casa. Cerri al 12' si divora il colpo del pari, e così è lo Spezia a raddoppiare al 19' con Mastinu: splendido il mancino con cui il centrocampista trafigge Rosati. Al 44', gli umbri accorciano le distanze con Volta, più lesto di tutti a scaraventare in rete dopo che Terrani aveva colpito il palo. La ripresa si apre con gli ospiti costantemente in avanti alla ricerca del pari ma al 33', nel momento di maggior spinta del Perugia, Volta e Monaco non si intendono sull'innocuo lancio di De Col e lasciano campo libero a Forte, che si invola verso la porta e trafigge Rosati, chiudendo la partita. Cinque minuti più tardi Granoche, ben servito da Pessina, porta a 4 i gol dei liguri, con Mustacchio che al 49' rende meno amaro il passivo degli umbri. Col successo odierno, Spezia a 13 punti aggancia proprio il Perugia alla quarta sconfitta consecutiva.

Salernitana-Frosinone 1-1 - All'Arechi finisce 1-1 tra Salernitana e Frosinone con i laziali che, nonostante in dieci per buona parte della ripresa, le hanno tentate tutte pur di guadagnare i tre punti. Parte bene il Frosinone che si fa vedere subito dalle parti del portiere granata Radunovic: il diagonale di Crivello finisce a lato. Ciociari attenti in difesa e pungenti in avanti. Salernitana macchinosa e prevedibile. Nel momento migliore degli ospiti la Salernitana passa in vantaggio: su calcio d'angolo Sprocati prova la conclusione a volo con Schiavi che ben appostato realizza. Nella ripresa gli ospiti restano in dieci per il doppio giallo a Brighenti. La Salernitana cerca di chiudere l'incontro ma la conclusione di Bocalon è bloccata da Bardi. In superiorità numerica i padroni di casa provano a controllare la partita ma il Frosinone non ci sta e trova il pari con Crivello.

Pescara-Avellino 2-1 - Seconda vittoria di fila per il Pescara che, dopo il successo di Parma, supera in rimonta per 2-1 allo stadio Adriatico l'Avellino, salendo a quota 16 in classifica, e lasciando a 13 gli irpini che erano reduci dal ko nel derby con la Salernitana. In vantaggio con Bidaoui al 22' del primo tempo, i campani sono stati raggiunti alla mezz'ora dal pari di Mancuso. Nella ripresa al 37' il 2-1 è stato siglato da Pettinari. La serie B tornerà in campo già martedì per il turno infrasettimanale del torneo con il Pescara di scena al "Castellani" di Empoli, e l'Avellino al "Partenio Lombardi" con la Pro Vercelli.

Pro Vercelli-Carpi 0-0  - Pareggio per la Pro Vercelli, fermata 0-0 dal Carpi allo stadio Piola. Se i bianchi hanno allungato la striscia di risultati postivi, il punto sta stretto ai vercellesi che non riescono a staccarsi dal gruppo delle pericolanti. Match equilibrato nel primo tempo: nella ripresa la Pro Vercelli ha alzato il ritmo, sfiorando in più d'una occasione il vantaggio. Palo di Firenze al 5', mentre al 25' Colombi salva su conclusione ravvicinata di Morra. Solo a tratti Mbakogu ha provato a mettere pressione alla difesa vercellese con Marcone, però, del tutto inoperoso.

Ternana-Ascoli 1-1 - Pareggio casalingo per la Ternana. bloccata sull'1-1 dall'Ascoli. Il gol dei marchigiani arriva al 29' della ripresa. Buzzegoli butta un pallone in avanti, esce Bleve, sulla respinta Cinaglia impatta il pallone e il suo tiro si trasforma in assist per la testa di Favilli che mette in rete. Il pareggio della Ternana non si fa attendere e al 34' su corner di Paolucci Montalto mette dentro di testa sul primo palo.

 Cesena-Foggia 3-3 - Finisce 3-3 a sfida di Cesena, con il Foggia due volte in doppio vantaggio, che alla fine recrimina per l'occasione mancata. Tutte nella ripresa le emozioni con l'uno-due in avvio dei pugliesi, poi il gol di Dalmonte e subito dopo quello di Mazzeo per il Foggia che sembrava aver chiuso i discorsi. Invece prima Panico poi Rigione allo scadere hanno rimesso in carreggiata un Cesena mai domo. Nel primo tempo il Cesena ha provato a passare in vantaggio, reclamando anche un rigore al 15'. La ripresa si apre con due fiammate del Cesena ma i tiri di Laribi e Jallow sono facile preda di Guarna. Destino diverso quello di Coletti da trenta metri che coglie impreparato Agliardi e sblocca l'incontro. Dopo quattro minuti arriva il raddoppio su perfetta azione di contropiede Il Cesena al 13' accorcia con Dalmonte che insacca su un bell'assist di Panico. Il Foggia si fa sempre pericoloso in contropiede e Mazzeo sigla il 3-1. A 8 minuti dalla fine il gol di Panico e al 45' la rimonta si concretizza con il tocco sottoporta di Rigione dopo un batti e ribatti in area.

Bari-Cittadella 4-2 - Una vittoria che vale il (temporaneo) secondo posto in classifica: il Bari, nel secondo anticipo della decima giornata, davanti agli oltre quindicimila spettatori del San Nicola, ha battuto il Cittadella per 4-2, confermando il buon momento di forma con il terzo risultato utile di fila. La squadra di Fabio Grosso, dopo un avvio da incubo e un gol di svantaggio rimediato al 2' con una incornata di Salvi, è cresciuto arrivando a dilagare nel finale. Il pari dei pugliesi è arrivato al 20' con un colpo di testa di Basha; nella ripresa al 3' il vantaggio di Improta (settima realizzazione stagionale) al termine di una azione elaborata con ben cinque rapidi passaggi prima della conclusione che ha battuto il portiere Alfonso. Poi i veneti hanno avuto una occasionissima con Chiaretti al 9', ma Micai ha compiuto una prodezza. Il terzo centro è firmato da Galano (quinto gol) in contropiede, mentre il poker è siglato sempre Basha (doppietta). Al 37' Pasa ha accorciato le distanze per la squadra di Venturato.

Cremonese-Brescia 2-0 - La Cremonese vince il derby con il Brescia 2-0 e si porta momentaneamente a un punto dalla vetta. Successo meritato da parte dei grigiorossi che con un gol per tempo regolano i biancazzurri. Primo tempo denso di emozioni con il Brescia più vivace in avvio con Somma che colpisce il palo con un destro terrificante da fuori area. La Cremonese risponde poco dopo con un cross da destra di Almici deviato da Meccariello degli ospiti che colpisce in pieno la traversa. La Cremonese è più intraprendente e al 29' si presenta a tu per tu con il portiere del Brescia ma da due passi Mokulu calcia fuori con uno strano pallonetto. Due minuti dopo è il grigigiorosso Brighenti che colpisce di testa il palo esterno. Il gol è nell'aria e arriva al 37' con una meravigliosa azione personale di Piccolo culminata con un diagonale perfetto per il vantaggio dei padroni di casa. La Cremonese raddoppia nel secondo tempo con Claiton di testa su un perfetto corner di Piccolo da sinistra al 24'. Grigiorossi vicini al terzo gol con Brighenti e in controllo fino alla fine.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA