Cagliari:per Lopez subito ostacolo Lazio

"Situazione non è drammatica", ma entrambi i portieri sono ko

(ANSA) - CAGLIARI, 19 OTT - Prima la Lazio e poi il Benevento. La prima tappa, per il neo allenatore Diego Lopez, è sen'altro la più difficile, ma non ci sono aspettative o fucili puntati. La seconda sfida, invece, è di quelle che non si possono fallire. Il presidente Giulini vuole la vittoria e Lopez è chiamato a dare le prime risposte.
    Tre anni fa, quando era sulla panchina del Cagliari, la sconfitta in casa con la Lazio fu l'inizio della fine: lo zero a due al Sant'Elia più i ko di Bologna e quelli con Torino e Roma (in mezzo una vittoria sul Verona) convinsero l'allora presidente Massimo Cellino ad esonerare l'uruguaiano e lasciare la squadra a Ivo Pulga.
    Ora Lopez per la sua rivincita riparte proprio dalla Lazio, tra l'altro gasatissima dopo la vittoria con la Juventus. "La Lazio? Ora vediamo", aveva detto ieri al suo arrivo. Come dire: scusate, ma sono appena arrivato. Ma per Lopez c'è già un problema: tutti e due i portieri, Cragno e Rafael, sono acciaccati. E il giovane Crosta è in preallarme.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA