Champions League: Barcellona Juve 3-0, Roma Atletico 0-0. Risultati e classifiche

Doppietta Messi, gol di Rakitic. Allegri: 'tanti errori, nessun alibi'. Di Francesco: 'Alisson determinante, pari positivo'. Dzeko: 'si sente l'assenza di Totti e Salah'

Comincia malissimo la Champions della Juventus: 3-0 per il Barcellona al 'Camp Nou' con un recital di Messi, in forma strepitosa, sotto gli occhi di chi vorrebbe succedergli al top del calcio mondiale, il connazionale Dybala. La 'Pulce' segna una doppietta, propizia il gol del 2-0 di Rakitic e prende un palo per questione di millimetri. Un riscatto pieno dopo essere rimasto a secco nelle due partite della primavera scorsa, i quarti di finale che avevano lanciato la Juventus verso Cardiff, 3-0 allo 'Stadium' e 0-0 a Barcellona. Gli alibi non mancano ad Allegri, che deve rinunciare per un motivo o l'altro a Chiellini, Howedes, Cuadrado, Mandzukic e Marchisio, Khedira. Ma non può preoccupare l'andamento della partita, in stile finale di Cardiff. Un bel primo tempo, chiuso però prendendo gol proprio all'ultimo minuto, un secondo tempo da fantasmi, senza più idee e, soprattutto incapacità di reagire.

Tanto Atletico e sprazzi di Roma per un esordio Champions da dividere a metà. Finisce a reti inviolate all'Olimpico il primo match dei giallorossi nell'Europa che conta con tanti rimpianti per Simeone, altrettanti applausi per il portiere giallorosso Alisson, e un paio di proteste giallorosse su falli in area, di cui una piu' che fondata. Ma se a Di Francesco rimane questo amaro in bocca, la formazione di Simeone ripenserà a tutte le occasioni sprecate, soprattutto per merito di un eccezionale Alisson che ha fatto dimenticare definitivamente l'addio in estate a Szczęsny. Il portiere della Nazionale brasiliana è il vero eroe della serata meritandosi i cori a squarcia gola della Curva Sud per uno 0-0 che fa sorridere più i tifosi romanisti che quelli spagnoli, soprattutto perche' allontana antichi fantasmi Champions.

Il quadro del primo turno (Risultati)

 

Allegri "tanti errori, nessun alibi" - "I ragazzi hanno giocato un bel primo tempo, ma in queste partite bisogna sfruttare le occasioni che ti capitano e noi nel primo tempo ne abbiamo avute. Poi, al primo errore, ti puniscono: loro hanno Messi che ti cambia le partite. Stasera dovevamo essere più cattivi nelle occasioni che abbiamo avuto. Le assenze non sono un alibi, dovevamo stare in partita anche nella ripresa, senza avere la fretta di pareggiare". Lo ha detto Massimiliano Allegri, a Premium sport, commentando il tracollo della Juve a Barcellona.

Di Francesco, con il lavoro miglioreremo - "Dopo 60' siamo andati in grande sofferenza, abbiamo cercato di non buttare mai la palla, abbiamo una squadra che ha qualità tecnica, ma non dobbiamo regalare certi errori agli avversari. Abbiamo un grande portiere, che si è fatto valere, Alisson è stato determinante. Perché non abbiamo ancora i 90' nelle gambe me lo chiedo anch'io, probabilmente paghiamo la tournee' estiva.' Perotti, Juan Jesus hanno qualcosa in più e hanno fatto il ritiro con me. Con il lavoro e la continuità, i ragazzi riusciranno a migliorare la condizione fisica, che oggi è stata determinante". Così, parlando a Mediaset premium, Eusebio Di Francesco ha commentato il pareggio senza gol con l'Atletico Madrid.

Dzeko, si sente l'assenza di Totti e Salah  - "Abbiamo visto cose belle come contro l'Inter, ma una squadra come la nostra non può giocare così nel finale. Serve pazienza. Meglio con Spalletti o con Di Francesco? Difficile dirlo, siamo all'inizio. Prima segnavo tanto, quest'anno sarà più difficile, ho toccato pochi palloni, speriamo di toccarne di più. Si sente la mancanza di Totti? Certo, come si sente quella di Salah, che giocava vicino a me. Anche Nainggolan giocava più vicino, ora sono tutti più distanti". Così Edin Dzeko dopo la sfida contro l'Atletico

Simeone, 'grande partita, manca solo gol'  - "Torno a casa con la buona impressione di aver giocato una grande partita: ci e' mancato solo il gol". Lo ha detto Diego Simeone, tecnico dell'Atletico Madrid, dopo lo 0-0 all'Olimpico con la Roma. "Abbiamo avuto gia' 3 o 4 palle gol nel primo tempo - ha aggiunto 'El Cholo' a Canale5 - Nel secondo ho messo giocatori piu' veloci puntando alla stanchezza della Roma, ma non abbiamo trovato il gol, grazie alle parate di Alisson ma ci si e' messo anche il palo...Risultato stretto? No, il risultato e' sempre quello che meriti, perche' nel calcio non conta l'estetica ma il gol".

Eurogol di Zappacosta al suo esordio con il Chelsea VIDEO - E' già diventato virale, come uno dei più contagiosi fenomeni social, il gol 'coast-to-coast di Davide Zappacosta, che ha segnato il gol del raddoppio nella sfida Champions fra Chelsea e Qarabag, valida per il primo turno del girone eliminatorio. Il terzino dei 'blues' di Antonio Conte ha conquistato palla nella propria trequarti, ha ingranato la quarta, percorrendo tutta la fascia destra ad altissima velocità, quindi ha fatto partire una borsata che ha sorpreso il portiere Sehic, peraltro piazzato non in modo impeccabile. la prodezza, andata in scena a Stamford bridge al 30' del primo tempo, è già un vero e proprio Twitter trends e non solo.

 

La classifica del Gruppo C: Chelsea 3, Roma 1, Atletico Madrid 1, Qarabag 0. Prossime partite Mercoledì 27/9: Qarabag-Roma Atletico Madrid-Chelsea.  

La classifica del Gruppo D: Barcellona 3, Sporting Lisbona 3, Olympiacos 0, Juventus 0. Prossime partite Mercoledì 27/9: Juventus-Olympiacos Sporting Lisbona-Barcellona.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA