A 200km/h con Ferrari, multato Balotelli. Il calciatore nega

Attaccante Nizza si scusa con polizia: 'Ho dato il cattivo esempio'

Con gli agenti della polizia stradale si è detto dispiaciuto per aver dato "un cattivo esempio", ma lo sfrecciare in autostrada alla guida di una Ferrari a circa 200 km/h è costato a Mario Balotelli, l'ex di Inter e Milan ora al Nizza, una multa e la decurtazione di 5 punti della patente.

L'episodio risale a sabato pomeriggio quando una pattuglia della Polstrada di Brescia - come riporta Il Giornale di Vicenza - vede passare in autostrada una Lamborghini e una Ferrari, con targa francese, a velocità sostenuta. Le due auto vengono quindi agganciate dalla stradale nel vicentino e fermate poco prima di Padova. Dalla Ferrari è sceso Balotelli che si è subito scusato e ha pagato la sanzione. Sulla Lamborghini c'era invece un suo amico.

"Siccome 200 all'ora in autostrada è penale non è assolutamente vero": lo dice Mario Balotelli, in un video ripreso dal sito del Mattino di Padova, riguardo alla notizia che sarebbe stato fermato e multato in A4 sabato scorso. Balotelli parla di una segnalazione "che sarà stata fatta da persone gelose; gelose per la macchina, non so. E' stato un controllo normale e sono andato via tranquillamente". Dopo aver espresso critiche ai giornali italiani sul fronte dei controlli delle informazioni, il giocatore ha aggiunto: "Peccato, l'Italia non cambia mai. Si sta bene in Francia, molto bene".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA