Torino: futuro di Belotti sempre sospeso

Granata a Bormio ma Milan, Chelsea e PSG sono in agguato

 Lavora duramente sul campo di Bormio, il Torino di Mihajlovic, intento a preparare l'assalto all'Europa. Tutto ruota attorno alla permanenza di Belotti. Nel ritiro di Valtellina, il 'Gallo' è stato travolto dal calore del tifo granata. Ma la 'deadline' proposta dal presidente granata Urbano Cairo per programmare il mercato non è stata ancora fissata e le pretendenti per Belotti non mancano: Milan, Chelsea e Psg sono le tre società in grado di assecondare le richieste di Cairo, con i rossoneri in vantaggio rispetto ai rivali.
    L'ultima offerta, 40 milioni, più Niang e Paletta, è stata rispedita al mittente: la trattativa per Paletta, complice anche l'arrivo in rossonero di Bonucci dalla Juventus, è entrata nel vivo, ma sarà svincolata da quella che coinvolge Belotti. Sempre calde le strade che portano a Duvan Zapata, il probabile sostituto di Belotti o, in caso di permanenza del 'Gallo', la possibile spalla, e al centrocampista francese Imbula.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA