Stadio della Roma, ok dall'Aula: è 'un'opera di pubblico interesse'

28 consiglieri votano sì e 9 no, un astenuto

 L'Aula consiliare di Roma ha approvato a maggioranza la delibera che attesta l'interesse pubblico del progetto del nuovo Stadio della Roma. A votare sì sono stati 28 consiglieri, a votare no 9 consiglieri e l'astenuto è stato uno. Al momento del voto in Aula anche la sindaca di Roma Virginia Raggi. L'unica forza di opposizione a votare sì è stata Fi, con il voto del consigliere Davide Bordoni, il consigliere della Lista Marchini si è astenuto, mentre il Pd e Fdi hanno votato contrariamente. Nel Movimento Cinque Stelle tutti e 26 i consiglieri presenti hanno votato sì insieme alla prima cittadina. Assenti due consigliere pentastellate - Monica Montella e Gemma Guerrini - e Cristina Grancio, la consigliera sospesa proprio per aver esternato le sue perplessità in commissione sullo stadio.
   

Raggi, rivoluzionato progetto,vittoria cittadini  - "Roma avrà #UnoStadioFattoBene. L&rsquoAssemblea Capitolina ha appena approvato la delibera che ridefinisce il pubblico interesse dello stadio di Tor di Valle. Abbiamo così mantenuto il nostro impegno: un impianto sportivo che rispetta la legge e che porterà opere e infrastrutture che miglioreranno un quadrante della città". Così su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Oggi è un giorno importante per la nostra città. Hanno vinto i cittadini. Abbiamo rivoluzionato il vecchio progetto dello stadio migliorandolo nell'interesse dei romani".

Pallotta ringrazia Raggi,grandi benefici a città  - "Grazie a Virginia Raggi e Roma. Lo Stadio della Roma darà una nuova casa ai nostri tifosi e porterà grandi benefici alla città". Così il presidente della Roma, James Pallotta, su Twitter dopo il via libera dell'Assemblea Capitolina che ha approvato la delibera che ridefinisce il pubblico interesse dello stadio di Tor di Valle.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA