Psg Barcellona 4-0, francesi ipotecano i quarti. Stampa spagnola: "Catalani finiti"

Doppietta di De Maria per i francesi

La Champions League riparte con la sconfitta-shock dei blaugrana a Parigi. Tra Psg e Barcellona finisce 4-0 (FOTO) : un tracollo per i catalani, accreditati dalla Uefa come favoriti alla vittoria del titolo.  Benfica-Borussia Dortmund è invece finita 1-0, con un gol al 3' della ripresa di Mitroglou (FOTO). Il ritorno è in programma l'8 marzo. (IL QUADRO DEGLI OTTAVI)

Nella gara di andata degli ottavi di finale di Champions league, il Paris Saint Germain è andato a segno con Di Maria, al 18' pt e al 10' st, Draxler 40' pt e Cavani 27' st. La partita di ritorno è in programma l'8 marzo.

Stampa spagnola, 'catastrofe a Parigi, Barça è finito' - Proprio ieri l'Uefa aveva pubblicato sul suo sito i risultati di uno studio statistico che davano il Barcellona come probabile vincitore della Champions di quest'anno. Il pronostico ha portato malissimo, ma certo nessuno poteva immaginare la catastrofica sconfitta per 4-0 sul campo del Psg nella gara di andata per gli ottavi di finale. E stamane tutti i giornali e i siti di informazione spagnoli dedicano ampio spazio al clamoroso tonfo dei blaugrana di Messi. "Che batosta" scrive il Mundo Deportivo, aggiungendo "disastro storico" e poi la considerazione più amara per i tifosi "non c'è più il Barça". La versione online del giornale dedica anche una sezione a quella che definisce "radiografia statistica del disastro". E scrive ancora, il Mundo Deportivo: Il Psg travolge il Barça ferito a morte. La sconfitta più dolorosa della gestione di Luis Enrique. La squadra di Emery è stata enormemente superiore a una rivale irriconoscibile, nessuna reazione nè orgoglio di fronte alla tempesta parigina". "Cuore spezzato a Parigi" scrive Marca sulla sua versione online, e sottolinea che al Barcellona "non serve un miracolo". Anche Marca usa toni forti per sottolineare l'esito della partita: "la peggiore sconfitta del XXI/mo secolo. Il Barça è stato praticamente eliminato". "E' stata la notte più amara nella storia recente del Barcellona -scrive il quotidiano spagnolo- di sicuro la più dura dell'era Messi". In attesa di capire perchè il Psg ha dominato in ogni parte del campo i catalani, Marca nota il clima in casa dei blaugrana, mettendo in evidenza "lo scatto di nervi" dl tecnico Luis Enrique con un giornalista per una domanda sgradita. Anche la versione online di As dedica ampio spazio alla sconfitta del Barcellona. L'editoriale s'intitola: "La mattanza di san Valentino" e praticamente dice tutto. In altri pezzi si sottolinea "la tortura cinese subita con la goleada del Psg". La brutta serata parigina influirà anche sul futuro del tecnico Enrique che -scrive As- "lascerà il club a causa dello scarso rendimento della squadra" e anche "per il suo cattivo rapporto con lo spogliatoio".

Enrique: "Un disastro" - VIDEO

 

E' magica la notte al Parco dei Principi. Il Psg strapazza il Barcellona nell'andata degli ottavi di finale di Champions league e mette una seria ipoteca sul passaggio del turno. Finisce 4-0 grazie alla doppietta di Di Maria, al gol di Draxler e a quello di Cavani, frutto di una partita giocata a ritmi altissimi con un pressing asfissiante che ha tarpato le ali ai blaugrana. Verratti è un motore inesauribile, come Di Maria. Il Barcellona non è mai veramente in partita, soffre le giocate della formazione di Emery oltremodo e in più deve fare i conti con la serata storta dei suoi gioielli, Messi in testa, protagonista in negativo con una prestazione pressoché nulla. L'unico vero sussulto dei blaugrana è un legno colpito nel finale da Umtiti di testa. Fra tre settimane (il ritorno è in programma l'8 marzo), il Barcellona è chiamato ad un'impresa quasi impossibile. Emery deve rinunciare allo squalificato Motta e all'infortunato Thiago Silva in difesa, spazio così al giovane Kimpembe al fianco dell'altro baby Marquinhos e con Di Maria e Draxler a supporto di Cavani. Dall'altra parte, Luis Enrique rinuncia a sorpresa a Rakitic a centrocampo dove trova spazio il portoghese André Gomes. In avanti spazio a Messi-Suarez-Neymar mentre in difesa è il francese Umtiti a sostituire Mascherano. Il primo tempo del Psg è avvincente, con la squadra di Emery che travolge il Barcellona con il dinamismo e la tecnica dei propri attaccanti e chiude sul 2-0 la prima metà di gara. Apre le marcature al 18' Di Maria con una perfetta punizione a giro sul primo palo; raddoppia Draxler (40') con un preciso destro rasoterra su assist perfetto di Verratti. La ripresa non cambia, con il Psg che domina in lungo e largo. Al 10' arriva il terzo gol, una magia dalla distanza di Di Maria che riceve palla sulla trequarti da Kurzawa, l'argentino salta un avversario dribblando verso il limite dell'area e portandosi la palla sul sinistro, il suo tiro a giro è perfetto e si infila sotto l'incrocio della porta catalana. Il Barcellona è alle corde, Luis Enrique prova a dare la scossa e toglie André Gomes per inserire Rafinha. Al 27' arriva il poker francese con la rete di Edinson Cavani: Meunier dopo aver saltato Neymar nella propria metà campo, trova una vera prateria per arrivare in solitaria fino al limite dell'area dove serve in verticale il Matador che taglia in area e scarica un potentissimo destro sul primo palo. Il Barça ha un paio di sussulti, ma Neymar manda a lato e Umtiti centra il palo dopo un'uscita a vuoto di Trapp. Finisce così: per il Psg una notte e un poker da sogno, per il Barcellona una serata da incubo.

Emery: "Ripetersi a Barcellona" - VIDEO

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA