Suarez, temevo di non valere il Barcellona

"Mi ha aiutato Enrique. Ora gioco con i migliori e sono felice"

 "Pensavo di non avere le qualità per giocare nel Barcellona". Luis Suarez, vice capocannoniere della Liga con 26 reti dietro a Ronaldo, ammette in un'intervista ad un programma olandese di aver avuto un approccio prudente, quasi timoroso, all'avventura in blaugrana a fianco di Messi e Neymar, con "l'idea fissa che se la squadra non avesse vinto avrebbero dato la colpa a me". La realtà per l'uruguayano ex attaccante del Liverpool è stata ben diversa, tanto da permettergli di confessare i suoi sentimenti al programma 'Nostri Eroi' della catena Kpn. "Non potevo immaginare di essere il '9' Barca. È sempre stato un sogno poter giocare con i migliori del mondo e oggi lo sto facendo con Leo Messi, Neymar, Iniesta, Busquets e sono felice Luis Enrique è stato molto importante per la fiducia che mi ha dato subito, è anche disposto ad ascoltare i consigli e questo crea sempre una buona atmosfera".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA