Lazio-Sparta: condannato un tifoso ceco

Era stato fermato mentre esortava altri ultras contro gli agenti

(ANSA) - ROMA, 18 MAR - Un tifoso dello Sparta Praga, al seguito della squadra ceca in trasferta per la gara di ieri contro la Lazio, è stato condannato per direttissima a cinque mesi e dieci giorni di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo era stato fermato ieri pomeriggio in centro a Roma, mentre inneggiava i suoi connazionali a scagliarsi contro le Forze dell'ordine. Scarcerato, il tifoso sarà rimpatriato.
    L'ambasciata della Repubblica Ceca in Italia, intanto, ha condannato il "gestaccio" commesso da un giovane nei confronti di una mendicante, sempre in centro, precisando tuttavia che al momento non è chiaro "se sia stato un tifoso dello Sparta Praga", in quanto non dalle immagini che circolano sul web.
    L'ambasciata ha poi ricordato che a Praga, in occasione della gara d'andata, c'erano state alcune tensioni con i tifosi della Lazio e che la partita era stata sospesa per un minuto dopo un coro razzista contro un giocatore, oltre al fatto che si verificano molte più violenze intorno ai derby in Italia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA