Mihajlovic, con Berlusconi buon rapporto

Comunque a casa non ci sto, troverò qualcosa

"Con il presidente ho un buon rapporto, schietto, da uomini, provo ammirazione, lui ha fatto la storia del Milan, io sono qui solo da un anno": così Sinisa Mihajlovic che dopo aver rimesso in carreggiata la sua squadra deve ancora ottenere la conferma dal presidente Silvio Berlusconi per l'anno prossimo ma in caso di esonero, ha ribadito che "no, io a casa non ci sto, troverò qualcosa". "Non si può andare d'accordo su tutto, io lo ascolto su tutto, poi sono l'allenatore e faccio le mie scelte. Lo ringrazio perché fortunatamente ha avuto rispetto del mio lavoro e non mi ha imposto quello che non volevo. Tutti e due vogliamo raggiungere gli obiettivi fissati dalla società. Lui è il primo tifoso, io come allenatore cerco di accontentarlo in tutto", ha aggiunto il tecnico serbo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA