Lazio-Galatasaray, tensioni tra tifosi, 2 accoltellati

Contatti fra turchi e biancocelesti sono avvenuti già mercoledì sera

Tensioni e alcune cariche a Roma dopo l'arrivo dei tifosi  del Galatasaray nella Capitale, in occasione della partita di Europa League all'Olimpico contro la Lazio. Fumogeni e bombe carta sono state lanciate dai tifosi turchi del Galatasaray che da Piazza del Popolo, nel centro di Roma, si stanno spostando in corteo verso villa Borghese dove è previsto il punto di raccolta della tifoseria per raggiungere lo stadio Olimpico. Alcuni sostenitori turchi sono stati caricati dagli agenti di polizia perchè tentavano di aggirare il cordone che li separa dalla zona in cui vengono indirizzati verso gli autobus che li porteranno allo stadio Olimpico. La situazione è tornata presto alla normalità grazie anche all'intervento di alcuni capi ultrà della squadra turca.

"Sono tutti sotto controllo, qualche petardo o qualche fumogeno può anche scappare. Continueremo a perquisirli non solo prima che salgano sui bus ma anche allo stadio". Queste le parole del questore di Roma, Nicolò D'Angelo, arrivato in piazza delle Canestre, a Roma, dove c'era stata una carica di alleggerimento dei tifosi del Galatasaray.

Oltre alle tensioni registrate la scorsa notte nella zona di ponte Milvio tra tifosi della Lazio e del Galatasaray, ci sono stati anche due lievi accoltellamenti. All'1.30 a largo Maresciallo Diaz un tifoso turco di 23 anni è stato accoltellato al gluteo da un gruppo di italiani, probabilmente laziali, ed è stato poi medicato al policlinico Gemelli. Poi sempre nella notte all' ospedale Cristo Re è arrivato un 19enne italiano accoltellato alla schiena. Il giovane è stato ferito a Ponte Milvio.

Il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, ha postato delle foto scattate a piazza del Popolo nelle quali si vede la concentrazione di tifosi turchi, scrivendo nel post: "Piazza del popolo ora. Tifosi del Galatasaray si radunano e lanciano bombe carta. Ministro Alfano, aspettiamo che finisca come a piazza di Spagna con i tifosi del Feyenoord o facciamo qualcosa? Basta comandare a casa nostra".

A Roma sono oltre mille i tifosi turchi attesi per la gara di stasera con la Lazio, ritorno dei sedicesimi di Europa League. E non sono mancati problemi. "Già nella notte tra mercoledì e giovedì - spiega la questura in una nota - i supporter del Galatasaray hanno confermato il livello di rischio emerso a loro carico nell'ambito dell'attività di cooperazione internazionale di polizia. Nella zona di Ponte Milvio, infatti, si sono verificati contatti con elementi della tifoseria laziale. 

Due tifosi turchi sono stati arrestati anche per il possesso di rilevanti quantità di sostanze stupefacenti e psicotrope. I due sono stati sottoposti alla misura del Daspo come previsto dalla recente normativa antiviolenza che prevede il divieto di accesso agli impianti sportivi anche per i reati concernenti gli stupefacenti". Oltre 200 persone sono state controllate nel centro di Roma dai contingenti della forza pubblica previsti dal piano di sicurezza. Dopo essere stati identificati e controllati, i tifosi sono stati rilasciati.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA