Calcio: espulso non lascia campo, 5 turni di stop a Schmidt

Di cui due giornate con la condizionale per il tecnico del Bayer Leverkusen

Cinque turni di squalifica (di cui due con la condizionale): è questa la sanzione inflitta dalla Federcalcio tedesca al tecnico del Bayer Leverkusen, Roger Schmidt, protagonista domenica scorsa di una clamorosa protesta durante il match contro il Borussia Dortmund.
    Espulso dall'arbitro, Schmidt si era rifiutato di lasciare il terreno di gioco: era rimasto a bordo campo, costringendo il direttore di gara - che a sua volta aveva abbandonato il campo - a sospendere l'incontro per circa 10 minuti. Nella suo atteggiamento i giudici della Dfb hanno ravvisato una "condotta antisportiva", punendolo con 5 giornate di stop, di cui 2 sospese, oltre ad una multa di 20mila euro. L'arbitro Felix Zwayer aveva espulso Schmidt dopo che quest'ultimo aveva protestato vibratamente per il posizionamento di un calcio di punizione (secondo lui molti metri più in avanti) da cui era scaturito poi il gol partita degli ospiti, con Aubameyang al 19' della ripresa. Dopo essere stato consigliato dal ds Rudi Voller alla a fine a lasciare il campo, negli spogliatoi Schmidt si è poi rammaricato del suo comportamento, aggiungendo che voleva solo avere "una spiegazione" dall'arbitro. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA