Serie A: Napoli-Milan 1-1, niente controsorpasso - In gol Insigne e Bonaventura

Incidenti prima del match, ferito un agente

Controsorpasso fallito. Napoli e Milan hanno pareggiato 1-1 (Gol di Insigne e Bonaventura) nel posticipo della 26/a giornata del campionato di serie A. 

  LA CRONACA DELLA PARTITA

 Il Napoli non va al di là del pareggio con il Milan e non riesce a riprendersi il primo posto in classifica, sfruttando appieno il mezzo passo falso di venerdì scorso della Juventus sul campo del Bologna.

LE PAGELLE E LE IMMAGINI DEL MATCH

La partita ha un andamento già visto nelle recenti gare del Napoli. La squadra di Sarri attacca ed il Milan aspetta gli avversari nella propria metà campo. Mihajlovic non soltanto tiene i quattro difensori allineati ma limita moltissimo le uscite di Abate ed Antonelli che non si vedono quasi mai oltre la linea di metà campo. Quanto a Kucka, è piazzato sistematicamente davanti alla lunetta dell'area di rigore e si oppone a tutti i tentativi di penetrazione per vie centrale degli azzurri, chiudendo ogni linea di passaggio. Fino al gol del vantaggio del Napoli, che arriva al 38' con una conclusione di Insigne deviata da Abate, i rossoneri non si vedono mai sotto la porta di Reina. Una volta in svantaggio, però, gli uomini di Mihajlovic incominciano a giocare non solo per difendersi ma anche e soprattutto per offendere e dopo soli cinque minuti trovano la via della rete. Il pareggio è di Bonaventura che scaglia in porta un traversone di Honda da destra, deviato di testa da Koulibaly, il quale finisce per fare un assist involontario all'avversario.
Nella ripresa malgrado la pressione del Napoli, il risultato non cambia. Agli azzurri resta l'amarezza del mancato controsorpasso. Il Milan è ben felice di portare a casa un punto.

Cori dei tifosi del Napoli, Balotelli risponde con un gestaccio





Incidenti prima del match, ferito un agente - Incidenti sono avvenuti a Napoli, prima della partita Napoli-Milan nelle vicinanze dello stadio San Paolo. Negli incidenti un agente è stato ferito per lo scoppio di una bomba carta.

Donadoni, per scudetto vedo solo Napoli e Juve
 - Per lo scudetto ci sono solo Napoli e Juventus, ma "peccato che non ci sia qualche altra squadra per dare filo da torcere a queste due". Così Roberto Donadoni, tecnico del Bologna, ai microfoni di 'Radio anch'io lo sport'. Fra le due -dice Donadoni "non ho una favorita in particolare, sono due belle realtà, giocano un calcio diverso, hanno le carte in regola per arrivare fino in fondo e giocarsela. Sarà un finale di stagione entusiasmante". Di parere leggermente diverso l'ex allenatore della Samdoria Walter Zenga: "un mese fa avrei detto Napoli, tutta la vita. Oggi, dopo la sconfitta con la Juventus e quella in Coppa, e con il calendario davanti, con il Milan che sta bene e non è più quello di due mesi fa...insomma oggi dico che la Juventus è favorita". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA