Parma Fc: possibile maxisequestro

I curatori chiedono 400 milioni agli ex amministratori

(ANSA) - ROMA, 19 FEB - Il Tribunale civile di Bologna dovrà decidere nei prossimi giorni su una richiesta di maxisequestro conservativo nei confronti dei vecchi amministratori del Parma Fc, il club presieduto sino a circa un anno fa da Tommaso Ghirardi e poi finito nelle mani di Giampietro Manenti. Dopo mesi di verifiche, infatti, i curatori fallimentari Anedda e Guiotto hanno presentato una lunga relazione ai magistrati bolognesi con la richiesta di sequestro: secondo quanto riporta Tv Parma, la cifra complessiva si attesterebbe su poco meno di 400 milioni di euro.
    Nella lista, una ventina di soggetti fra ex componenti del consiglio d'amministrazione e del collegio sindacale. Fra questi ci sarebbero Ghirardi, con una quota di 80 milioni, e l'ex ad Pietro Leonardi, con una cifra di poco inferiore. Nel mirino ci sono in particolare i bilanci del club dal giugno 2013 al fallimento dell'anno scorso e l'operazione contabile che portò proprio nel giugno di tre anni fa alla cessione del marchio con una plusvalenza di oltre 20 milioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA