Roma: Spalletti, errore esonerare Garcia

"Totti fuori? Servono risultati, poco spazio per i sentimenti"

(ANSA) - ROMA, 16 FEB - "La Roma stava attraversando un momento difficile e ha deciso di cambiare, ma credo abbia sbagliato: il tecnico non si discute per qualche cattivo risultato, bisogna aspettare. È chiaro che un presidente deve proteggere la sua azienda, ma in Italia gli allenatori vengono cambiati troppo. A un tecnico, invece, dev'essere data forza". Luciano Spalletti, alla vigilia della sfida con il Real Madrid in Champions, sorprende con una lunga intervista al quotidiano spagnolo "As".
    Dal suo ritorno sulla panchina giallorossa, ha lasciato Totti quasi sempre fuori. "Io alleno la Roma, non solo Totti - spiega Spalletti - Il mio obiettivo sono i risultati e scelgo in funzione di questi, non della storia di un giocatore. Francesco è un giocatore che illumina la fase offensiva, ma dipende anche dall'avversario di turno se puoi utilizzare le sue qualità, rinunciando a quelle che non può darti: a volte la squadra può sopportare la mancanza di corsa di un elemento, ma in questo momento la Roma non può farlo, non ne è capace".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA