Pioli, Europa? Io ci credo, è una sfida

Il tecnico della Lazio dopo la vittoria con 5 gol sul Verona

(ANSA) - ROMA, 11 FEB - Nel deserto dell'Olimpico la Lazio ha superato con 5 gol il Verona. "Ci mancava il gol - ha spiegato il tecnico Stefano Pioli - Nelle ultime tre partite non eravamo riusciti ad essere così determinati nelle conclusioni. Peccato per il calo di concentrazione nel secondo tempo: in Serie A non te lo puoi permettere. Forse perché non eravamo più abituati a vincere 3-0 e pensavamo che l'arbitro fischiasse la fine...".
    Dopo il pari di Genova, dunque, la Lazio torna a sperare in una rimonta in chiave Europa League. "Finché la matematica non ci condanna ci credo - assicura Pioli - Ma so che non dipende solo da noi. Possiamo solo vincere più gare possibili, siamo in ritardo ed è chiaro che ora bisogna far qualcosa di veramente incredibile per rimontare. Io l'ho posta come una sfida ai miei giocatori: proviamoci".
    Ora la testa va al Galatasaray, nella sfida di andata dei sedicesimi di Europa League di giovedì a Istanbul: "Una gara importante - conclude Pioli - Molto del passaggio del turno dipenderà dall'andata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA