Cannavaro, nessun esonero da Al Nassr

Legale Ex Pallone d'Oro spiega, è stata risoluzione consensuale

(ANSA) - ROMA, 12 FEB - L'esperienza di Fabio Cannavaro sulla panchina saudita dell'Al Nassr, la squadra di Riad che l'ex Pallone d'Oro aveva accettato di allenare fino a giugno con la prospettiva di guidarla nella Champions asiatica, non è finita in anticipo per via dei risultati del campo e "non per un esonero, ma sulla base di una risoluzione consensuale" in via di definizione. Cosi' Claudio Minghetti, avvocato dell'ex difensore napoletano, spiega la situazione dopo che il sito della Confederazione asiatica di calcio aveva parlato di un licenziamento. Alla base del divorzio tra Al Nassr e Cannavaro, ci sarebbero problemi economici e di prospettive. Dopo la sconfitta di ieri, e a fronte della richiesta di Cannavaro di completare i pagamenti dei giocatori e investire per il prossimo anno, il club avrebbe chiesto al suo allenatore di far valere l'opzione nelle sue mani per restare altre due stagioni; Cannavaro non ha visto prospettive adeguate, e a quel punto si e' scelta la via della risoluzione consensuale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA