Il Sunderland licenzia Adam Johnson

Il calciatore si è dichiarato colpevole di pedofilia

Poche righe sul suo sito internet ufficiale per licenziare con effetto immediato Adam Johnson. Il giorno dopo che l'ex nazionale inglese, accusato di pedofilia, ha ammesso di aver avuto rapporti sessuali con una 15enne conosciuta su Internet, il Sunderland, ha deciso di dare il benservito al suo giocatore. ''Alla luce delle dichiarazioni di colpevolezza di Adam Johnson - annuncia la società della Premier League - il club ha terminato oggi il suo contratto con effetto immediato. Il Sunderland non farà ulteriori commenti''. Davanti alla Corte di Bradford il centrocampista del Sunderland, ex Manchester City, ha raccontato di aver avuto rapporti intimi con una ragazza, che lo ha poi denunciato, nonostante fosse a conoscenza della sua giovane età. Già arrestato per lo stesso procedimento lo scorso anno, Johnson rischia ora una lunga pena detentiva.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA