Schelotto, non posso allenare

L'argentino lascia il Palermo per i tanti problemi burocratici

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - "Non ho la licenza, non posso allenare.
    Non me l'hanno approvata, mi manca un anno e mezzo di esperienza. Zamparini mi ha detto che devo dunque completarla".
    Lo ha detto Guillermo Barros Schelotto, intercettato da Stadionews24 prima di lasciare Palermo. La sua dichiarazione lascia quindi aperta la porta a un eventuale ritorno finalmente come tecnico ufficiale, dopo il completamento dei cinque anni di esperienza richiesti dall'Uefa. Schelotto ha deciso di lasciare il club per i tanti problemi burocratici. Il "Mellizo" ha allenato in Argentina per tre anni e mezzo. Poi sarebbe stato necessario un corso e i tempi si sarebbero ulteriormente allungati. Il Palermo avrebbe provato a fare ricorso alla Fifa per accelerare i tempi, ma sarebbe comunque servito un anno. Difficile, a questo punto, che l'argentino torni in Sicilia a giugno. Schelotto ha salutato questa mattina la squadra a Boccadifalco. Contro il Torino in panchina dovrebbe esserci Giovanni Tedesco, coadiuvato dal tecnico della Primavera Giovanni Bosi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA