Cameron, il caro-biglietti è un problema

Il premier ai Comuni sulla protesta dei tifosi del Liverpool

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - Il premier britannico David Cameron ha espresso preoccupazione per il prezzo dei biglietti delle partite di Premier League dopo la protesta dei tifosi del Liverpool, che sabato scorso hanno lasciato in massa le tribune di Anfield Road durante la partita, e la proposta della "Football Supporters' Federation" di moltiplicare simili iniziative contro il caro-stadio.
    "Abbiamo un problema se alcune squadre e alcuni club alzano i prezzi molto rapidamente ogni anno, anche se gran parte del denaro arriva loro in realtà da sponsorizzazioni o altre fonti.
    Guardo con molta attenzione alla vicenda", ha detto il primo ministro alla Camera dei Comuni. Non è stato precisato, però, quale iniziative l'Esecutivo intenda prendere.
    I club di Premier League stanno per accedere ai ricchissimi introiti garantiti dal contratto triennale 2016-2019, che al cambio attuale vale quasi sette miliardi di euro, con un aumento del 70% rispetto a quello precedente. Altri miliardi arriveranno loro dalla vendita dei diritti tv all'estero.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA