Allegri, Chelsea? Niente di vero, argomento chiuso

"Non posso confermare né smentire una cosa che non esiste"

 "Chelsea? Non c'è niente di vero. Non posso né smentire né confermare una cosa che non esiste. Una volta per tutte voglio che sia chiuso l'argomento": lo ha detto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri a margine della presentazione del dodicesimo torneo 'Amici dei Bambini'. "Quello che è fondamentale per me in questo momento - aggiunge Allegri - è arrivare alla fine della stagione con la Juventus e provare a portare a casa qualche trofeo anche se non è semplice. L'inglese? Se lo studio lo faccio per me stesso e comunque ho iniziato a studiare ai tempi di Cagliari".

Rumors dall'Inghilterra - E' corsa a due in salsa made in Italy per la panchina del Chelsea dove a fine stagione, secondo i tabloid britannici, siederà uno tra Massimiliano Allegri e Antonio Conte. A svelare gli intrecci di mercato che coinvolgono una delle più prestigiose panchine del mondo del calcio è oggi il Daily Express che si spinge anche oltre, tanto da ipotizzare - in caso di addio di Allegri alla Juve a fine stagione - l'arrivo a Torino di Manuel Pellegrini, in uscita dal City a giugno (e dove arriverà in pompa magna Pep Guardiola). Secondo 'Express Sport', la Juventus avrebbe individuato nel tecnico cileno l'ideale sostituto di Massimiliano Allegri (che ha ancora un anno di contratto con i bianconeri), destinato a sedersi sulla panchina di Stamford Bridge. Le alternative al tecnico livornese, scrive il tabloid, si chiamano Antonio Conte e Diego Simeone. Altra panchina che scotta è quella del Manchester United a cui la cura Luis van Gaal non ha dato i frutti sperati. Per questo, secondo il 'Sun', i vertici dei Red Devils avrebbero già cominciato una serie di pour parler con i due candidati principali: oltre che col gettonatissimo Josè Mourinho (e favorito anche nelle quote dei bookmaker), anche con Mauricio Pochettino, protagonista di una splendida stagione col suo Tottenham (al momento 2/o in Premier). I proprietari del Manchester United sono rimasti impressionati dal bel gioco espresso dagli Spurs e da come il 43enne tecnico argentino li ha messi in campo. Pochettino è sotto contratto col Tottenham fino al 2019 e il Tottenham ha già fatto sapere che intende rinnovargli il contratto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA