Nicchi attacca Mancini, poteva venire

Presidente arbitri, si lamenta ma oggi qui non c'era

"Le lamentele di Mancini? Non devo commentare niente, se lo avesse fatto qui può darsi che gli avremmo dato delle risposte, ma lui non c'era". Il presidente dell'Aia, Marcello Nicchi, risponde così al tecnico dell'Inter Roberto Mancini, che si era lamentato delle troppe espulsioni degli allenatori in Italia. E lo dice al termine dell'incontro tra arbitri, calciatori, allenatori e dirigenti di Serie A al quale però Mancini era assente. Presente oggi invece Vincenzo Montella, con il quale Nicchi aveva avuto dei botta e risposta piccanti dopo Bologna-Sampdoria: "Con Montella ci siamo salutati con grande amicizia - ha precisato Nicchi -, poi abbiamo disquisito su cosa sia meglio tra la camomilla e il thè, e io gli ho detto che a me piace il thè... A parte gli scherzi, Montella è un ragazzo intelligente ed educato, credo che una battuta sia anche una cosa simpatica fuori e dentro dal campo per stemperare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA