Di Francesco, il 2-0 è troppo pesante

Il tecnico del Sassuolo, peccato per il rigore fallito

(ANSA) - ROMA, 3 FEB - È deluso per il risultato finale contro la Roma, ma non arrabbiato Eusebio Di Francesco: il rammarico più grande, ovviamente, è per il rigore sbagliato da Berardi all'88', che avrebbe portato il suo Sassuolo sull'1-1. "Domenico è giovane e può capitare di sbagliare - ha commentato il tecnico al termine della gara - Lui è il nostro rigorista e non si è mai tirato indietro davanti alle responsabilità. È davvero un peccato, perché dopo un ottimo secondo tempo, il gol lo meritavamo. Chiaramente quel rigore fallito cambia tutti i giudizi, ma il passivo è ingiusto nei nostri confronti. Dovevamo essere più lucidi in certe circostanze. E poi ci capita troppo spesso, ultimamente, di prendere gol all'inizio. Anche in questo dobbiamo migliorare. Dobbiamo essere più cinici, sbagliamo troppo sotto porta. Ma può capitare alle squadre giovani come la nostra". Quanto alla partita, "nel primo tempo la Roma ha fatto meglio di noi, non avevano centravanti fissi e questo ci ha messo in difficoltà. Nella ripresa meritavamo di più".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA