Montella a Nicchi, non sia permaloso...

Il tecnico della Samp al capo Aia, beviamo una camomilla insieme

(ANSA) - ROMA, 2 FEB - "Scherzando, posso dire che magari più che un tè, servirebbe una camomilla. Non penso proprio che le mie dichiarazioni siano il male del calcio: quindi, dico con il sorriso a Nicchi di non fare il permaloso e magari ci prenderemo una camomilla insieme". Il tecnico della Sampdoria Vincenzo Montella replica così a Marcello Nicchi, presidente dell'Aia, che aveva criticato l'attacco del tecnico blucerchiato a Fabbri, l'arbitro che domenica ha diretto Bologna-Sampdoria, invitando a prendere un tè dopo la partita prima di parlare. I blucerchiati avevano protestato in particolare per il rigore concesso ai rossoblù.
    "Anche gli arbitri fanno parte del sistema - aggiunge Montella - Se qualcuno ogni tanto fa qualche osservazione, non è assolutamente il caso di prendersela: visto che le critiche ci sono anche per giocatori e allenatori".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA