Roma: carica El Shaarawy, darò mio contributo

Attaccante: "È momento delicato, parlare poco e lavorare tanto"

"Sono carico, motivato ed entusiasta. Mi sento pronto per dare una mano. Credo che ci sia poco da parlare e tanto da lavorare. Spero di dare il mio contributo visto il momento delicato". Stephan El Shaarawy non vede l'ora di mettersi a disposizione di Luciano Spalletti e cominciare così la sua nuova avventura nella Roma. L'attaccante, archiviata l'esperienza al Monaco, è sbarcato questa sera all'aeroporto di Fiumicino e domani svolgerà le visite mediche per poi firmare il contratto e scendere in campo a Trigoria per il primo allenamento in giallorosso. L'attaccante ex Milan, ai microfoni di Sky Sport24, ha sottolineato che "tornare in Italia è una bella emozione, sono contento". "Adesso bisogna cercare di parlare poco e pensare soltanto a lavorare per essere al più presto a disposizione del mister.

La Roma è un nuovo inizio, sono molto contento di avere questa grande occasione". A fargli spazio nella Capitale sarà Gervinho, che in giornata ha trovato l'accordo con l'Hebei Fortune per andare a giocare in Cina (nelle casse della Roma finiranno circa 15 milioni di euro). L'ivoriano, dopo aver saltato l'allenamento del mattino perché impegnato con le trattative, è poi passato nel pomeriggio nel centro sportivo per svuotare l'armadietto e salutare dirigenti e compagni. I comunicati ufficiali di entrambe le operazioni arriveranno nelle prossime 24-48 ore, mentre ci vorrà un po' più di tempo per quello di Luciano Spalletti, che ancora non è stato pubblicato ufficialmente. Da Trigoria sottolineano però che il contratto di 18 mesi sottoscritto dal tecnico toscano sarà presente all'interno della relazione finanziaria semestrale che il consiglio d'amministrazione approverà a fine febbraio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA