Rivera, da Alessandria un bel segnale

Nel calcio italiano troppi stranieri, andrò a semifinale

(ANSA) - ALESSANDRIA, 19 GEN - Alessandria-Milan rievoca ricordi che nel calcio italiano un nome più di chiunque altro può incarnare: Gianni Rivera. Nato calcisticamente tra i 'grigi' e diventato con la maglia del Milan uno dei simboli del calcio italiano, Rivera è "felicemente sorpreso" che siano le sue due ex squadre a giocarsi l'ingresso in finale di Coppa Italia. "Da Alessandria arriva un bel segnale per il calcio italiano - ha detto all'ANSA -. Il fatto che una squadra di Lega Pro sia arrivata fin qui è bel messaggio, dimostra che dai settori giovanili possono uscire validi giocatori. Il calcio italiano è sempre stato ai massimi livelli, ma da qualche tempo ci sono troppi stranieri. Si dovrebbe e potrebbe cambiare". Secondo Rivera, Alessandria-Milan "è una bella gara, imprevedibile come sa esserlo il calcio. Sarò allo stadio. Ho avuto il privilegio di indossare entrambe le maglie. Vada come vada, di certo in questa partita si sente il profumo della finale...".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA