Rientrato allarme bomba ad Hannover, cancellata Germania-Olanda

I servizi segreti francesi avevano avvisato circa il pericolo di un attentato con una bomba allo stadio dove era attesa Merkel

E' rientrato nella notte l'allarme terrorismo ad Hannover: nel corso delle perquisizioni della polizia non è stata trovata alcuna traccia di esplosivo nello stadio, né sono stati eseguiti arresti. Ieri le autorità avevano improvvisamente deciso di annullare la partita di calcio amichevole Germania-Olanda, facendo scattare l'allerta su tutta la città per le indicazioni ricevute dai servizi segreti francesi circa il pericolo concreto di un attentato islamico con una bomba all'interno dell'impianto sportivo.

Angela Merkel era attesa ma non era ancora allo stadio di Hannover al momento dello sgombero. La cencelliera era in volo verso Hannover con il ministro dell'Interno Thomas de Maizière quando sono stati raggiunti dall'informativa che ha poi determinato l'annullamento della partita. La decisione di annullare l'incontro è stata presa durante il volo e subito dopo l'atterraggio. La cancelliera è dunque subito ripartita per Berlino.

"C'era l'intenzione di innescare una carica esplosiva nello stadio": lo ha rivelato il capo della polizia di Hannover, Volker Kluw, alla tv Ndr. Lo riferisce la Dpa. "L'indicazione decisiva l'abbiamo avuta circa 15 minuti dopo l'apertura dei cancelli", ha aggiunto.

Il ministro dell'Interno della Bassa Sassonia ha detto che non sono stati compiuti arresti, né è stato ritrovato esplosivo. Anche le voci su esplosivo in un'ambulanza non hanno trovato riscontro.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA