La B torna a 22, il Novara canta vittoria

Collegio garanzia Coni accoglie ricorso club piemontese

L'ultima parola - quella sul reintegro della 22/a squadra nella serie B di calcio - toccherà alla Federcalcio. Ma il Novara si sente già da oggi rientrato tra i cadetti: il Collegio di Garanzia del Coni ha accolto il suo ricorso ed ha deciso che la B deve tornare a 22, lasciando alla Figc "modalità e criteri per l'integrazione dell'organico". La serie cadetta si è ritrovata a 21 dopo il fallimento del Siena ed è stato stilato il calendario che prevede una squadra a riposo per ogni turno, in ossequio al provvedimento sul blocco dei 'ripescaggi' votato la scorsa primavera dall'assemblea delle società e poi ratificato dal Consiglio Federale. Il Novara, retrocesso in Lega Pro dopo avere perso i playout contro il Varese, aveva chiesto l'annullamento del blocco. Una richiesta giudicata ammissibile la settimana scorsa, oggi il pronunciamento decisivo.

"E' stata un'autentica corsa a ostacoli - commenta l'avvocato Cesare Di Cintio, che ha redatto il ricorso per conto del Novara - ma alla fine siamo riusciti a far passare un importante principio giuridico''. Non un ripescaggio - spiega il legale - ma un reintegro in base alla classifica dello scorso campionato. "Un risultato importante - aggiunge - frutto di un autentico lavoro di squadra. La prima battaglia vinta e' stata quella di ottenere la sospensiva della decisione della Lega di B di formare un campionato a 21 squadre. Poi si e' trattato di spiegare bene che non intendevamo essere ripescati, ma chiedevamo che la serie B fosse riportata a 22 squadre e che di conseguenza, visti i risultati sportivi della scorsa stagione, a completare il quadro delle società toccasse al Novara il posto vacante".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: