Basket: Turchia vince in rimonta, Italia altro schiaffo

Si chiude torneo Acropoli con terzo ko, il 31 al via il Mondiale

Si chiude con una sconfitta, la terza in tre giorni, il torneo premondiale dell'Acropoli per gli azzurri di Meo Sacchetti. Ad Atene, l'Italia si fa raggiungere e superare nel finale dalla Turchia. Il 72-70 al 40' non è l'unico elemento che ricorda il recente match contro la Russia a Verona, con l'Italia che gioca, va avanti nel punteggio ma dilapida il bottino negli ultimi minuti. A differenza delle sconfitte di venerdì contro Grecia (-20) e di ieri con la Serbia (-32), oggi l'Italia esprime, anche se a tratti, un gioco più convincente. A dare qualche speranza in più per le chance azzurre in Cina sono i prossimi innesti di Datome e Gallinari, entrambi assenti ad Atene e ormai pronti e in forma per dare il loro contributo. L'approccio al match è quello giusto. Dopo due serate complicate, l'Italia aggredisce bene la Turchia (a sua volta alla ricerca della prima vittoria nel torneo), che prima subisce Brooks e poi rimane travolta dalla fisicità di Gentile. Il n.5 si alza dalla panchina e mette in difficoltà la difesa turca propiziando con 9 punti l'11-0 che vale l'allungo a fine primo periodo (19-12). Gentile non si ferma ad inizio secondo quarto e con una palla rubata si va al 21-12 ma la Turchia reagisce con i due Nba, Ilyasova e Osman, il quale infila la tripla del sorpasso a 2' dalla sirena. Reagisce la squadra di Sacchetti, che va all'intervallo con tre lunghezze di ritardo (35-38). L'avvio del terzo quarto ricalca quello del primo. Gentile con Hackett si trascina dietro tutta la squadra. Segna a raffica (dieci punti nei 10', 26 in totale) e stoppa Osman sulla sirena. La Turchia annaspa e sembra arrendersi col 61-48 al 30'. Nel quarto quarto, però, la squadra di Sarica ritrova energia e in breve torna a -1 (66-65), mentre l'Italia finisce le energie e praticamente si ferma, segnando appena 9 punti in 10' contro i 24 dei turchi. Osman sigla il sorpasso, che è quello definitivo visto che l'Italia gestisce male l'ultima palla a fil di sirena. Domani l'Italia partirà da Atene per Pechino per poi trasferirsi a Shenyang e disputare il torneo AusTiger con Serbia (23 agosto), Francia (25) e Nuova Zelanda (26). Il 31 è previsto l'esordio al Mondiale a Foshan contro le Filippine.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA