Milano-Cortina: Malagò, no nomi per Ceo

Mandato a società Spencer Stuart,prossimo incontro 7/10 a Verona

(ANSA) - MILANO, 18 SET - Nel terzo incontro sulle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 che si è tenuto oggi a Palazzo Lombardia, a Milano, non si è trovato ancora il nome del Ceo che guiderà il Comitato organizzatore dei Giochi. "Si darà mandato all'headhunter di individuare dei nomi" ha spiegato il presidente del Coni Giovanni Malagò a margine dell'incontro sulle Olimpiadi invernali 2026 di Milano-Cortina, a cui hanno partecipato anche il governatore della Lombardia Attilio Fontana, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il vicesindaco di Cortina D'Ampezzo (Belluno) Luigi Alverà, mentre il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina sono collegati al tavolo di lavoro in videoconferenza. La società di cacciatori di teste scelta è la Spencer Stuart, come confermato dal presidente del Coni. La rosa dei nomi tra cui si sceglierà il Ceo varierà "da un minimo di tre a un massimo cinque" e sarà discussa al prossimo tavolo olimpico previsto alle Fiere di Verona, il 7 ottobre alle 15.30"

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA