Europei Pallavolo, l'Italia fatica ma batte la Grecia

Vittoria 3-1 in recupero, decisivo l'apporto di Juantorena

L'Italia soffre in avvio, perde il primo set del torneo, ma poi - trascinata da un grande Juantorena - a Montpellier batte la Grecia 3-1 nel secondo impegno dell'Europeo di pallavolo ed è a punteggio pieno nel girone A, grazie al successo di giovedì sul Portogallo. Gli azzurri sono partiti male, un po' sorpresi nel primo set da una Grecia molto efficace al servizio e ordinata in difesa. Così la prima frazione si è chiusa sul 17-25. Spronata da coach Gianlorenzo Blengini e conscia della superiorità sull'avversario, l'Italia è stata però brava a non farsi prendere dalla frenesia di recuperare. Il set del pareggio è stato costruito più sulla volontà che sulla tecnica, ma è stato comunque meritato e cercato con caparbietà.

Dopo aver accumulato un ampio margine di vantaggio (+6), gli azzurri si sono complicati la vita con qualche blackout che ha permesso agli uomini di Andreopoulos di rifarsi sotto fino al 23 pari, per poi soccombere 25-23. Nel terzo Blengini ha cambiato i due centrali (dentro Candellaro e Anzani), Zaytsev (piuttosto in ombra all'inizio), ha finalmente carburato, ma è stato soprattutto Juantorena (21 punti) a prendere in mano la squadra ed il gioco, fino al 25-19 del sorpasso sulla Grecia. Nel quarto set ormai gli azzurri sono entrati in controllo della partita ed hanno anche regalato sprazzi di bel gioco, come quando Giannelli e Zaytsev hanno invertito i rispettivi ruoli con l'opposto azzurro che ha alzato per il palleggiatore che da parte sua ha messo a terra un pallone a conclusione di una bella azione. Il finale è 25-18 per l'Italia che chiude così il match 3-1. Domani giornata di riposo. Il prossimo avversario, domenica, sarà la Romania.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA