Rugby: premondiale, Irlanda batte Italia 29-10

Azzurri in meta nei primi 40' con Mbanda e Canna, poi più nulla

L'Irlanda ha battuto l'Italia per 29-10 (19-10) nel primo test di preparazione ai Mondiali di rugby che si svolgeranno in Giappone dal 20 settembre al 2 novembre. I punti degli azzurri sono stati realizzati da Mbanda e Canna, con una meta a testa, cinque invece quelle realizzate dagli irlandesi, con Carbery (per lui anche due trasformazioni), Kearney, Conway, Murphy e Marmion. Sabato l'Italrugby tornerà in campo sfidando la Russia a San Benedetto del Tronto.

"La delusione c'è, perché in ogni partita scendiamo in campo per vincere, ma credo che sul campo si sia visto che la differenza tra noi e l'Irlanda non è così marcata. Ci sono molti aspetti positivi nella prestazione di oggi: abbiamo un sogno ambizioso per i Mondiali ma siamo sulla strada giusta". Così il ct dell'Italia del rugby, l'irlandese Conor O'Shea, dopo l'ennesima sconfitta dei suoi, il 29-10 nel test premondiale di Dublino. "Fisicamente abbiamo dimostrato di essere presenti contro una delle migliori squadre al mondo - insiste il ct -, abbiamo concesso un paio di mete evitabili e in avvio di partita sofferto un poco sulle mischie ordinate, ma Zani ha mostrato di rappresentare un'opzione a tallonatore ed è stato interessante rivedere Minozzi in campo dopo l'infortunio". Secondo O'Shea, "la differenza tra noi e l'Irlanda si è ridotta, sono quasi contento. Ora ci aspetta la Russia, non vediamo l'ora di giocare davanti al pubblico di casa a San Benedetto sabato prossimo. Avremo tanti cambi nel XV titolare, ma questo test di Dublino ha alzato il tasso di competizione al nostro interno".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA