Olimpiadi Invernali 2018: Esordio ko per azzurri curling, White oro da star

America padrona dello snowboard ai Giochi di PyeongChang

America padrona dello snowboard ai Giochi di PyeongChang. Nel quinto giorno di gare, la scena l'ha conquistata tutta Shaun White, il mago della tavola, che si riprende il titolo olimpico dopo il passo falso di quattro anni fa a Sochi. Lo statunitense, dopo Torino 2006 e Vancouver 2010, conquista il suo terzo oro a cinque cerchi che lo consacra numero uno assoluto dell'halfpipe. Al Phoenix Snow Park White ha battuto il giapponese Ayumu Hirano, argento, e l'australiano Scotty James. È la medaglia d'oro numero cento per gli Usa nella storia dei Giochi invernali, e la quarta nello snowboard qui in Corea dopo i trionfi di Chloe Kim, Red Gerard e Jamie Anderson. Ancora un rinvio invece nello sci: a causa del vento forte lo slalom speciale femminile, che già aveva subito uno slittamento d'orario, è stato rimandato a venerdì prossimo. Con il calendario dell'alpino ora sempre più fitto.

Esordio con sconfitta per l'Italia del curling: nella gara inaugurale gli azzurri sono stati battuti 5-3 dal Canada, ma tornano sul ghiaccio alle 14.05 (ora italiana) contro la Svizzera. E hanno esordito sul ghiaccio dell'Ice Arena anche le coppie dell'artistico del pattinaggio di figura: alla prova del corto anche gli attesi atleti della Corea del Nord, Tae Ok Ryom e Kim Ju Sik, che hanno infiammato gli spalti sotto il tifo delle cheerleader arrivate da Pyongyang. La coppia ha chiuso con l'11/o punteggio, che vale l'accesso alla prova del libero per l'assegnazione delle medaglie. Le due coppie azzurre in gara avanzano: Valentina Marchei/Ondrej Hotarek sono settimi con 74.50, mentre Nicole Della Monica e Matteo Guarise hanno ottenuto il nono punteggio (74,00). Nella serata coreana è attesa a prova del biathlon donne (15 km individuale) con Dorothea Wierer.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA