Giochi: Cio, in gara 14 atleti gay

"Deve essere rappresentato nei valori olimpici"

(ANSA) - PYEONGCHANG (COREA DEL SUD), 13 FEB - "Con la presenza di atleti dichiaratamente gay festeggiamo la diversità.
    E' fondamentale, deve essere rappresentato nei valori olimpici.
    Questo è un messaggio molto importante". Lo ha detto Angela Ruggiero, presidente della Commissione Atleti del Cio, in merito all'importanza della presenza di atleti dichiaratamente gay ai Giochi Olimpici in corso a Pyeongchang.
    Sarebbero quattordici gli atleti dichiaratamente omosessuali presenti in Corea (erano sette a Sochi 2014) tra cui la pattinatrice di velocità olandese Ireen Wüst, che ieri ha vinto la medaglia d'argento nei 3.000 metri (in carriera ha già conquistato quattro medaglie d'oro, quattro argenti e un bronzo olimpici). Inoltre nei giorni scorsi il pattinatore di artistico statunitense Adam Rippon si è rifiutato di incontrare il vicepresidente Usa Mike Pence criticandolo per le sue posizioni sui diritti gay.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA