Giochi:Malagò, epocale esclusione Russia

"Assenza è una grande sconfitta per tutti"

(ANSA) - ROMA, 07 DIC - L'esclusione della Russia dai Giochi Olimpici di Pyeongchang 2018 è "una cosa eclatante, sconvolgente, terribile, epocale". "Quello che sembrava impossibile di fatto è avvenuto, indubbiamente c'è stata una reazione molto pesante degli incaricati del Cio". Lo ha detto il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, in occasione del convegno "Sport e legalità" oggi a Roma. "La dichiarazione di Putin è stata simbolicamente significativa perché di fatto ha detto che non gli va di pregiudicare l'opportunità ai singoli atleti russi puliti di vincere una medaglia" e che possono avere "la loro soddisfazione sul campo" con la bandiera del Cio. In generale, ha osservato Malagò, "è una grande sconfitta di tutti in assoluto che ai giochi invernali non ci sia un paese come la Russia e poi in particolare che la classifica di Sochi era completamente artefatta con molte medaglie che vengono restituite".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA